Scientifici

La Gelosia, cos’è e come superala

Cos’è la gelosia?

E’ un sentimento proprio dell’essere umano e come tale risulta essere comune e noto alla maggior parte. Chi prova gelosia verso qualcosa o qualcuno vive un vero tormento provocato dal timore, dal sospetto o dalla certezza di perdere il proprio oggetto d’amore ad opera di un terzo.

Ogniqualvolta proviamo dei sentimenti forti verso qualcuno rischiamo di sentirci gelosi se avvertiamo una minaccia esterna che fa allontanare da noi la persona investita del nostro amore.

Per questo la gelosia può entra a far parte di qualsiasi tipo di relazione. Pensiamo ad esempio alla gelosia verso un genitore o un fratello, verso un amico, oppure alla gelosia tra colleghi.

Pur essendo un sentimento molto comune e diffuso, non è detto che provare gelosia sia sempre normale soprattutto quando non si è in presenza di una reale minaccia che può far allontanare l’altro da noi. Bisogna fare molta attenzione quando si è in presenza di questo sentimento e capire perché entra a far parte della nostra relazione. Un eccesso può portare a relazioni malsane e disfunzionali.

Spesso si crede che se presente gelosia, ad esempio in un rapporto di coppia, è perché c’è amore. Non sempre è così, al contrario spesso si tende a confondere l’amore con il possesso. Possiamo dire che un pizzico di gelosia nella coppia può risultare a volte funzionale perché fa sentire l’altro amato e indispensabile e diviene invece pericolosa se eccessiva e generalizzata.

L’amore non mai è possesso

Quando la gelosia diviene eccessiva questa si può tramutare in possesso. Il possesso va a minare la libertà altrui e può degenerare anche in comportamenti violenti verso il proprio partner.

È molto sottile il confine tra gelosia ossessiva e possesso.

Quando si ha il forte impulso di controllo sull’altro e il desiderio di voler avere l’altro solo per sé, si sviluppa una relazione malata dove il desiderio principale è quello di annientare la libertà altrui. La possessione è un sentimento disfunzionale e disadattivo che consta di una morbosa ossessione nei confronti dell’altro. Non è paura di perdere ma desiderio di possedere l’altro nella sua totalità, limitandone la libertà e la possibilità di espressione individuale. Diviene una vera minaccia per il partner che ne viene soggiogato psicologicamente e a volte anche fisicamente.

L’amore non è possesso

L’amore è libertà totale di espressione, è sviluppo della propria individualità che va ad incontrarsi con i valori, sentimenti dell’altro. Insieme si costruisce la vita di coppia fondata sul rispetto, fiducia e stima reciproca.

Alcuni tipi di gelosia nella relazione di coppia

I motivi che troviamo alla base della gelosia potrebbero essere svariati e vanno sempre contestualizzati all’interno della vita stessa della coppia. Diversi studi hanno individuato differenti tipi di gelosia scaturiti questi da cause ben diverse. Vediamone alcuni in breve:

  • Gelosia retroattiva. Si tratta di gelosia verso relazioni sentimentali e sessuali che il proprio partner ha avuto precedentemente l’attuale storia di coppia. Qui bisognerebbe interrogarsi sul perché si prova questo tipo di gelosia e da cosa questa scaturisce.
  • Risposta alla paura di perdere l’altro. Di fronte ad una minaccia percepita la persona diviene gelosa per paura che l’altro possa andare via e porre fine alla propria relazione. Si è affezionati alla propria relazione e si vuole che questa duri. La gelosia svolge quindi una funzione di protezione verso la coppia. In questo caso bisogna domandarsi il perché si desidera continuare a tenere stretto a sé il proprio partner nonostante la percezione che possa tradirlo/a.
  • Modo di avere il controllo sull’altro e sulla relazione. Questo tipo di gelosia a volte nasce da un’insicurezza personale e per la coppia può essere soffocante nel momento in cui la paura di perdere la persona amata diviene eccessiva. Si genera così una gelosia morbosa, che comporta la convinzione ossessiva, anche se infondata, che il proprio partner possa essere un traditore e che viva relazioni al di fuori della coppia. Le persone che soffrono di questo tipo di gelosia, spesso arrivano a controllare morbosamente il proprio partner arrivando, in alcuni casi, a voler prevenire l’infedeltà esercitando forme di controllo molto aggressive, come ad esempio violenza verbale e/o fisica. Il controllo ossessivo dell’altro genera anche una gelosia che può portare a conseguenze devastanti per l’individuo controllato e per la vita di coppia.
  • Tentativo per far ri-avvicinare l’altro. Si percepisce l’altro distante da sé e si percepisce il pericolo della fine della relazione. Con la gelosia si cerca di tenere l’altro il più vicino possibile, riducendo distanze fattesi pericolose.
  • Strategia per far allontanare l’altro. Al contrario, ciò accade nelle coppie che vivono relazioni troppo intense e calde. Potrebbe essere un modo per mettere distanze e riappropriarsi dei propri spazi.

Perché si diviene gelosi?

I motivi potrebbero essere infiniti. Si diviene gelosi in presenza di una minaccia esterna che ci fa mettere in discussione la fiducia verso l’altro oppure si diviene gelosi a prescindere dalla minaccia reale. Ciò rientra in uno stato di insicurezza personale che porta l’individuo a vedere il terzo come potenziale minaccia perché più bello, interessante o intelligente. In questo caso ciò che vacilla è il valore che la persona attribuisce a se stesso e alla relazione.

La gelosia ha sempre un motivo alla base, è un campanello d’allarme che avvisa la coppia che qualcosa non sta andando all’interno della propria relazione. Quando questa si presenta occorre interrogarsi sulla funzione che la gelosia sta avendo nell’equilibrio dell’individuo e della coppia. Alcune coppie decidono di andare in terapia per cercare di trovare soluzione al problema. Dalla terapia emerge che spesso il sentimento di gelosia è semplicemente un campanello d’allarme che in realtà vuole dirci altro sulla coppia. Infatti generalmente queste coppie vivono difficoltà legate ad altri fattori e la gelosia è solo un modo per esprimere il proprio malcontento e disagio relazionale e/o personale.

Effetti di una relazione gelosa

La gelosia, quando eccessiva, porta a conseguenze devastanti per il partner oggetto della gelosia, per “il terzo incomodo” ma in modo particolare per la persona gelosa. Infatti la sofferenza provata dalla persona gelosa diviene logorante poiché c’è uno stato di profondo malessere in cui non solo prova dolore per la paura di perdere l’altro ma anche sensi di colpa generati dal provare questo sentimento e il mettere in dubbio la buona fede dell’altro.

Il risultato della gelosia per alcune coppie può essere devastante soprattutto se questa diviene un’ossessione per uno dei due. Ha la capacità di avvelenare i rapporti, insinuando crepe anche nelle relazioni apparentemente più solide. Vengono meno alcuni dei pilastri sui quali si fonda una relazione di coppia come ad esempio la fiducia e il rispetto reciproco. Per questo il fattore gelosia all’interno della coppia è un elemento rischioso che può portare a stress. Relazioni stressanti portano malcontento in ciascun individuo che non si sente comodo ed appagato nella sua storia di coppia.

Come superarla?

Per poterla superare è necessario capire il perché, quando ha avuto inizio, ovvero se c’è stato un momento preciso che ha dato avvio e che funzione questa sta avendo nella relazione.

Se mal gestita, la coppia difficilmente ne esce integra e proprio per questo risulta importante trovare il modo di disattivarla prima che possa diventare una minaccia reale al benessere della coppia. Per fare ciò occorre ri-orientare la gelosia in senso positivo, evitando quindi una gelosia distruttiva, di voler avere il controllo ossessivo sull’altro, divieti, recriminazioni, rimproveri, ricercando modalità di interazione e di comunicazione più adattive.

Gelosia e Autostima

Gelosia e valore sono proporzionali nel senso che, minore sarà il valore che si attribuisce alla relazione maggiore sarà la gelosia di uno o entrambi i partner. Generalmente è la persona alla quale viene attribuito meno valore che è destinata a provare un senso di gelosia molto più intenso. Questo perché la percezione di avere meno valore diminuisce il senso di sicurezza in sé, nell’altro e nella relazione.

La gelosia produce una serie di sensazioni, pensieri, azioni o comportamenti nella persona gelosa che vanno ad incrementare e confermare l’idea di non valere abbastanza.

La persona gelosa generalmente ha una considerazione si sé scarsa che porta a non sentirsi mai abbastanza o all’altezza degli altri.

Invece di riversare le proprie insicurezze sull’altro una soluzione potrebbe essere quella di migliorare o incrementare la percezione della propria qualità piuttosto che continuare a vedere gli altri come una minaccia perché più belli ed interessanti.